Gli otto passi di Mokaflor

Otto passi: era questa la distanza fra la piccola bottega dove nel 1950 è nata la torrefazione Mokaflor e Piazza della Signoria, il cuore di Firenze, uno di quei luoghi che nella vita bisogna vedere.

 

Otto passi: da quella piccola bottega Mokaflor è cresciuta, e come tutti coloro che crescono con consapevolezza ha fatto delle scelte…e continua a farle

Torrefazione Mokaflor a Firenze
1

ha scelto e verifica all’interno dell’azienda tutte le sue partite di caffé crudo

2

ha scelto il metodo di torrefazione artigianale, con sistema discontinuo, scopri come nel nostro video tour!

3

ha scelto di lasciar riposare e degasare i suoi caffé per tre giorni dopo la torrefazione, per confezionare solo caffé maturi al punto giusto.

4

ha scelto una linea di caffé e di prodotti vastissima, oltre 50 referenze. Perché chi cerca un caffé trovi un mondo

5

ha scelto di offrire cultura e professionalità, quella che spesso manca, con la scuola di caffè Espresso Academy.

6

ha scelto di credere possibile un mondo migliore, con le certificazione FLO Fair trade.

7

ha scelto di offrire caffé della linea BIO-NATURE, provenienti da coltivazioni biologiche, riconosciuto da Q Certificazioni

8

ha scelto di essere trasparente, con un packaging che racconta nel dettaglio la composizione della miscela, il profilo organolettico e i consigli per una migliore estrazione.

Preparazione caffè Mokaflor espresso

Scelte di qualità, conseguenze di qualità

Il gruppo è ormai presente in molti paesi del mondo. Nel settore HORECA e nei negozi gourmet, sono molte le strutture di qualità che ogni giorno servono Mokaflor ai loro clienti, dal Messico al Giappone.
I prodotti della linea ChiaroScuro sono stati scelti e vengono commercializzati da molti siti E-commerce dedicati al food di qualità, sia nei paesi nordici che in quelli di lingua tedesca.